οδός

il blog

dei liberi pensatori

Recensione di Carmen Palazzolo

La lettura, e soprattutto l’interpretazione e cioè il significato di un libro è – a mio avviso – personale e variabile, nel senso che può essere diversa ad ogni eventuale rilettura.

Il significato che ho dato io a Maria e le altre ora è di una serie di quadretti di vita istriana riguardanti, alcuni l’atmosfera e l’accaduto nei paesi della penisola all’inizio dell’occupazione jugoslava, altri descriventi prettamente le usanze dei suoi paesi. Appartengono alla prima categoria La coriera, Lo straniero, Maria e le altre, Noemi, che descrivono la situazione di miseria e paura diffusa tra la gente alla fine della Seconda Guerra Mondiale dopo l’arrivo degli occupatori titini a cui si contrappone la violenza di alcuni caporioni paesani, simpatizzanti degli invasori. Alla situazione ognuno reagiva a suo modo: c’era chi sopportava, chi subiva, chi reagiva, chi restava e chi andava a Trieste, in Italia e poi magari in America o in Australia.

Descrive invece le usanze dei paesi istriani il racconto Valentino che, al di là del contorno scherzoso, tratteggia le usanze funebri buiesi con la salma che, dopo esser stata predisposta alla funzione dalle donne del paese, viene esposta in camera da letto sopra una porta posata sopra un cassettone, il rinfresco da offrire ai partecipanti al funerale, le case caratteristiche e il loro arredo.

Trasversale è il riporto di stralci di conversazione o parole dialettali che, oltre che dare colore, come dice l’Autrice nella sua presentazione, sono anche qualcosa di più: sono elementi di identità istriana, come le usanze. E sono ciò che dobbiamo tramandare ai nostri discendenti e ai posteri prima che il tempo e le presenze croate e slave le cancellino del tutto e le soppiantino con le loro.

 

Maria e le altre, di Luciana Melon Edizione Hammerle, Trieste 2020

chi cerca trova

cerca un articolo o una citazione usando una o più parole chiave.

newsletter

Comunicaci qui il Tuo indirizzo e-mail: Ti avviseremo dell'uscita di ogni novità su questo blog. Potrai comunque cancellare il Tuo nominativo in qualunque momento.

procedi

  • 1

Ti informiamo che questo sito utilizza dei cookies necessari al suo corretto funzionamento.  Con riferimento al provvedimento "Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie – 8 maggio 2014" (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), si descrivono in maniera specifica e analitica le caratteristiche e le finalità dei cookie installati su questo sito indicando anche le modalità per selezionare/deselezionare i singoli cookie.