οδός

il blog

dei liberi pensatori

cronache

Come dice il titolo, riportiamo quello che ci colpisce nel variegato mondo in cui viviamo.

di Carmen Palazzolo

Fino a qualche mese fa io non conoscevo neppure l’esistenza dell'Amministratore di sostegno, poi un  importante problema familiare mi ha fatto scoprire l’esistenza e il ruolo di questa figura.

E quando, sul quotidiano Il Piccolo del 1° ottobre, ho letto che a Trieste si pensa addirittura di aprire uno sportello di consulenza per gli Amministratori di sostegno – in realtà già aperto – ho pensato di scriverne anch’io per i nostri lettori sparsi per il mondo. A Trieste – scrive il giornalista Massimo Greco – gli Amministratori di sostegno sono “quasi” 2.300. Non capisco cosa significa quel quasi, forse vuol dire che sono poco meno di 2.300, numero che sta comunque ad indicare che in questa città di 200.000 abitanti ci sono almeno 2.300 persone bisognose di aiuto e anche più perché ognuno di essi può assistere anche più di una persona.

Una realtà poco nota è quella osservata da Anna Piccioni durante il suo viaggio in Palestina di qualche mese fa che, dopo molte esitazioni, riteniamo sia giusto far conoscere. 

di Carmen Palazzolo

Il castello Morosini-Grimani è un’imponente struttura tardo-medioevale, con accentuate caratteristiche rinascimentali, che sorge nel centro di Sanvincenti, un paese nel centro dell’Istria, che conta oggi poco più di 2000 abitanti. Esso prende il nome da quello delle due famiglie che hanno avuto la signoria del luogo e l’hanno abitato per ultime. 

Si tratta di un maniero di forma quadrangolare con ai lati del muro settentrionale due torri circolari e sulla parete sud-orientale una torre quadrata. La parte sud-occidentale della rocca era adibita ad abitazione. Il tutto era circondato da mura difensive. L'entrata principale della rocca si trova sulla facciata meridionale ed in passato vi si poteva accedere attraverso un ponte mobile. Sopra all'entrata ci sono delle lastre sulle quali sono riportati gli anni di costruzione e di restauro dell'edificio: 1485 e 1589.

di Carmen Palazzolo

Ricorre in quest’anno 2020 un importante compleanno per la città di Roma e per la storia d’Italia: la conquista, da parte delle truppe sabaude, dello Stato Pontificio tramite la breccia nella romana Porta Pia, del 20 settembre 1870, a cui seguì la proclamazione di Roma capitale del Regno d’Italia. 

Per il 150esimo anniversario di questa proclamazione, la città di Roma ha programmato un calendario di eventi che si sono aperti il 3 febbraio 2020 e si concluderanno il 3 febbraio 2021, perché in quel mese e giorno, nel 1871, è stata firmata la legge che deliberò il trasferimento della Capitale da Firenze a Roma. L’apertura delle celebrazioni - che ha voluto essere un omaggio attraverso alla musica e alla letteratura alla città, alla sua storia, alla sua cultura, ai suoi valori - si è svolta al Teatro dell’Opera alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del cardinale Angelo De Donatis, vicario generale del Papa per la diocesi di Roma, del cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato di Sua Santità, oltre che di numerose autorità nazionali e romane, diverse delle quali hanno espresso un saluto augurale.

di Carmen Palazzolo

Grandi cambiamenti sono avvenuti in questo periodo all’Associazione delle Comunità Istriane di Trieste, ratificati dall’Assemblea generale straordinaria del 24 luglio 2020, che ha approvato il nuovo statuto dell’Associazione.  La stesura di questo documento è stata imposta a tutte le associazioni,  iscritte all’anagrafe ONLUS, dall’esigenza dell’adeguamento al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS), che lascia però alle singole associazioni una libertà piuttosto ampia di adeguamento a seconda delle loro specifiche esigenze.

di Anna Piccioni

In Italia ci si rilassa ma dal 28 al 29 luglio si sono registrate 289 nuove infezioni, il 30 % delle quali è asintomatico, è aumentato però il numero dei tamponi. Sei sono state le vittime, il che denuncia una situazione stabile nell’ultimo mese ma l’età media dei contagiati è scesa dai 60 ai 40 anni.

Per quanto riguarda l’Europa poi, in Germania ci sono stati 684 nuovi casi nelle ultime 24 ore.

Grave è la situazione della Spagna dove, in particolare le regioni settentrionali di Catalogna, Navarra e Aragona, si sta registrando un aumento di contagi che ha indotto diversi paesi a sconsigliare viaggi non essenziali in questi territori. Impennata di casi anche in Francia, che registra 1392 nuovi contagi e 15 decessi nelle ultime 24 ore, il bilancio più alto in oltre un mese.

 ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO ODV LETTERA - APPELLO, MAGGIO 2020

Luna e l'Altra è un'associazione di volontariato che opera da 30 anni a Trieste per la promozione delle donne in campo sociale, civile, culturale e politico. Nata nel 1990 all'interno del Parco di S. Giovanni, ha accompagnato le donne con esperienza di disagio mentale, in varie tappe e fasi, fino alla relizzazione, nel 2009 della Casa Internazionale delle Donne di via Pisoni, dove ha sede attualmente ed è stata capofila di un pool di associazioni che la gestivano, fino allo scorso mese di gennaio.

Trieste, 26 febbraio 2020

Celebrazione del disastro minerario di Arsia del 28 febbraio 1940

Secondo il programma, la celebrazione del disastro minerario di Arsia doveva avere quest’anno a Trieste grande solennità. Grazie all’interessamento dei Maestri del Lavoro - e in particolare di Michele Maddalena di Formia - è stata infatti costruita una campana che, dopo esser stata benedetta dal Papa, ha risalito la penisola e, il 26 febbraio, nella piazza dell’Unità d’Italia di Trieste, alla presenza del vescovo e delle maggiori autorità regionali e comunali civili e militari, doveva suonare 185 rintocchi, quante sono state le vittime della disgrazia del 1940. Il manufatto avrebbe poi dovuto essere trasportato ad Arsia, ora in Croazia, per essere lì posizionato in una sede adeguata.

di Carmen Palazzolo Debianchi

“RITORNARE SI PUÒ? I presupposti per un progetto di ritorno culturale e socio-economico delle seconde e terze generazioni dell’esodo” è il titolo esatto del convegno sul ritorno in Istria, Fiume e Dalmazia di esuli e non, che si è svolto il 21 novembre a Trieste, nella sede dell'IRCI, e il giorno dopo a Fiume, nel Palazzo Modello, sede della locale Comunità degli Italiani. L'evento è stato fortemente voluto, progettato e organizzato dal giornalista della TV italiana di Capodistra Ezio Giuricin per il Circolo di Cultura Istro-venata “Histria”, del quale è il vicepresidente. 

Scarica l'articolo completo

 

 

di Giorgio Ledovini

Da qualche tempo è all'ordine del giorno sui media di tutto il mondo la notizia degli incendi dolosi che stanno devastando vaste e molteplici aree della foresta amazzonica. Questa foresta, come noto, oltre a presentare un considerevole numero (che di preciso nemmeno conosciamo) di specie animali e vegetali, costituisce uno dei principali polmoni verdi che incide significativamente (le stime sono molto variabili, vanno dal 4% al 20%) sull'ossigeno totale della terra.

chi cerca trova

cerca un articolo o una citazione usando una o più parole chiave.

newsletter

Comunicaci qui il Tuo indirizzo e-mail: Ti avviseremo dell'uscita di ogni novità su questo blog. Potrai comunque cancellare il Tuo nominativo in qualunque momento.

procedi

  • 1

Ti informiamo che questo sito utilizza dei cookies necessari al suo corretto funzionamento.  Con riferimento al provvedimento "Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie – 8 maggio 2014" (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), si descrivono in maniera specifica e analitica le caratteristiche e le finalità dei cookie installati su questo sito indicando anche le modalità per selezionare/deselezionare i singoli cookie.